L'Italia è il primo paese dell'UE a regolamentare la blockchain

May 14, 2019 at 09:28 // News
Author
Coin Idol
Ogni italiano interessato al settore della tecnologia Blockchain e delle criptovalute come Bitcoin, Ether, EOS, è ora a conoscenza di questa rivoluzionaria tecnologia informatica.

Le tecnologie futuristiche come blockchain, Bitcoin, criptovalute, smart contract e altre sono le applicazioni che potrebbero cambiare la vita quotidiana di molte persone, grazie a questa novità rivoluzionaria e all'Italia in generale per essere il primo paese all'interno della comunità europea a passare dalla teoria alla pratica. L'Italia prima in Europa ad aver regolato i due strumenti del futuro, vale a dire blockchain e smart contract.

Ogni italiano interessato al settore della tecnologia Blockchain e delle criptovalute come Bitcoin, Ether, EOS, è ora a conoscenza di questa rivoluzionaria tecnologia informatica, che non ha bisogno di infrastrutture sofisticate o di grandi computer centrali, ma dipende dalla condivisione e dall'assegnazione dei dati per garantire la loro immutabilità e inoltre conferire loro un carattere legale.

Decreto Semplificazione  

La tecnologia blockchain funziona nel senso che quando le informazioni sono condivise da una moltitudine di computer in tutto il mondo, sebbene non sia protetto da alcun sistema antifurto o antivirus, è difficile per qualsiasi hacker o hacker modificare i dati stessi perché deve interferire simultaneamente su migliaia di macchine.

Nel febbraio 2019 è stata istituita la legge n. 12 per la conversione del Decreto Semplificazione (DL n. 35) che ha conferito alla tecnologia blockchain un valore legale completo. In particolare, l'articolo 8-ter relativo alle tecnologie che si basano su registri distribuiti più contratti intelligenti, è stato aggiunto al decreto in questione.

Attualmente in Italia, i contratti intelligenti fanno lo stesso lavoro dei contratti scritti poiché soddisfano tutti i requisiti della forma scritta. Memorizzando un documento del computer usando blockchain o DLT, gli si danno gli effetti di una convalida del tempo elettronico.

Regolamentando la Blockchain

L'Italia sta cercando modi per far si che il contratto intelligente e il libro mastro distribuito si applichino in varie attività quotidiane come la firma di un documento di trasporto, la consegna di un bene acquistato online, ecc. Il contenuto del documento può essere consultato, accettato e scritto in una distribuzione design, dando quindi all'intera transazione il valore autorizzato necessario per legge meno l'acquisto di licenze software.

L'Italia sta cercando di formare un solido quadro normativo, per livellare il terreno per le imprese e tutte le parti coinvolte in questo settore. Ricordate, i regolamenti deboli sono costati al paese la perdita di oltre 10 miliardi di euro nel 2018 a causa di attività illegali associate alla criptovaluta, e espongono gli utenti a rischi elevati come la criminalità informatica, le frodi e altri.

Puoi leggere questo articolo in inglese segui il link:  https://coinidol.com/country-regulate-blockchain/