L'Italia finanzierà uno studio sulla Blockchain in startup e PMI

Aug 03, 2019 at 12:11 // News
Author
Coin Idol
Un altro pezzo è stato aggiunto nella cornice della Presidenza italiana 2019/20 del partenariato europeo Blockchain.

Un altro pezzo è stato aggiunto nella cornice della Presidenza italiana 2019/20 del partenariato europeo Blockchain. Il Centro per l'imprenditoria, le piccole e medie imprese (PMI), l'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE) Regioni e città, condurrà uno studio in Italia che si concentrerà sulla crescita e lo sviluppo dell'ecosistema blockchain e criptovaluta italiano . Lo studio sarà finanziato e sostenuto dal Ministero dello Sviluppo Economico (MiSE) presieduto dal ministro Luigi di Maio, si concentrerà sulle implicazioni di questa tecnologia embrionale, tra cui la criptovaluta su startup e piccole e medie imprese italiane.

Finora, l'Italia è la prima nazione in Europa a condurre questo tipo di studio. La tecnologia di contabilità distribuita e altre nascenti tecnologie innovative in generale possono avviare nuove rotte di sviluppo per diverse startup, PMI e altre iniziative significative come lo studio Ocse che consentirà agli italiani di verificare l'ondata di misure messe in atto dal Ministro dello Sviluppo Economico.

L'Italia diventerà un colosso della Blockchain

Come riportato il mese scorso, l'Italia è diventata presidente della Blockchain Partnership dell'Unione Europea e all'epoca il Paese era all'avanguardia nei progetti con sede in Belgio per sperimentare l'uso dei sistemi DLT e il loro significato futuro. Il MiSE ha rivelato che l'obiettivo di entrare in questa piattaforma DLT dell'UE era sviluppare servizi pubblici digitali e incoraggiare l'adozione di questa tecnologia dirompente in diversi settori del paese. All'epoca l'incarico doveva essere condiviso con altri paesi europei, tra cui Svezia e Repubblica Ceca. 

L'Italia vuole essere tra i leader quando si tratta dell'uso della criptovaluta e della tecnologia blockchain. Attualmente, il paese ha cercato di sostenere iniziative legate alla tecnologia blockchain, in particolare in settori come il settore tessile dove viene utilizzato per tracciare sia materie prime che prodotti finiti, agricoltura, progetto Made in Italy, industria automobilistica, agroalimentare, turismo e cultura, catena di fornitura, arte, energia e altri settori importanti.

Show comments()