L'Italia ha bisogno di risorse umane e della tecnologia insieme nel mondo blockchain

Apr 30, 2019 at 14:40 // News
Author
Coin Idol
Lo spazio per l'innovazione richiede ora che individui, aziende e istituzioni incorporino competenze scientifiche rivoluzionarie e lungimiranti con sviluppi nelle risorse umane.

Il mondo sta subendo una rivoluzione digitale, quindi non c'è da stupirsi che la popolarità delle professioni legate a tecnologie dirompenti come blockchain, crypto e ledger distribuito (Distributed Ledger Technology) stia crescendo. L'Italia non fa eccezione. Lo spazio per l'innovazione richiede ora che individui, aziende e istituzioni incorporino competenze scientifiche rivoluzionarie e lungimiranti con sviluppi nelle risorse umane.

Secondo lo studio di LinkedIn 2019, la domanda di sviluppatori di crypto e blockchain è estremamente elevata in Italia, negli Stati Uniti e in altre parti del mondo rispetto ad altre innovazioni. L'importanza della domanda di questi sviluppatori ha addirittura raggiunto una richiesta di circa 33 volte maggiore del 2018.   

Università che esplorano attivamente le innovazioni   

Attualmente ci sono oltre il 60% di lavori che richiedono professionisti con esperienza nel campo della tecnologia, in particolare nell'ambito di blockchain, internet of things (IoT), intelligenza artificiale (AI), machine learning, smart contract e criptovalute.   

Sebbene la ricerca mostri che quasi il 70% dei posti di lavoro futuri sarà collegato a innovazioni che richiedono competenze digitali, l'iscrizione di studenti nei centri di apprendimento tecnologico è ancora molto bassa in Italia. I posti di lavoro nel paese cambieranno di oltre il 30% entro il 2025 a causa degli ingenti investimenti in innovazione.

Le università hanno anche iniziato ad abbracciare la blockchain e stanno attivamente approfondendo le innovazioni. Ad esempio, l'Università di Milano-Bicocca ha iniziato a utilizzare la tecnologia blockchain per certificare i documenti accademici dello studente, tra cui trascrizioni e certificati, e utilizza ulteriormente la tecnologia rivoluzionaria per verificare l’identità i suoi dipendenti. I datori di lavoro di qualsiasi parte del mondo saranno in grado di verificare la validità dei documenti accademici dei loro studenti (candidati) senza la necessità di contattare l'ex università del richiedente. 

Integrare umanità alla tecnologia   

Senza dubbio, gli esseri umani sono dietro ogni innovazione che vediamo in giro. Quindi non possiamo trascurare completamente il valore dell'educazione umanistica in questo campo. I futuri professionisti devono essere dotati e formati con competenze ibride che saranno in grado di intrecciare, collegare e combinare competenze scientifiche e umanistiche.   

La tendenza del mercato in futuro cercherà di formare professionisti ibridi che sono un po 'tecnologici e un po' umanistici per riprogrammare il mondo aziendale, istituzionale, sociale e civile. La rivoluzione dell'IA, dell'IoT, della crittografia e della blockchain sta interessando le istituzioni, gli enti governativi, la società civile e altri.  

Sì, anche se è vero che la tecnologia è decentralizzata e che i dati nella rete sono sicuri, immutabili e trasparenti, c'è anche un grande bisogno di combinare lo sviluppo tecnologico con la legalità. Pertanto, i futuri professionisti dovrebbero avere un'ampia base nell'umanesimo e nella tecnologia.

Puoi leggere questo articolo in inglese segui il link:  https://coinidol.com/italy-needs-humanism/