San Marino firma un protocollo d'intesa Blockchain per ridurre le emissioni di carbonio

Jul 25, 2019 at 15:35 // News
Author
Coin Idol
Il paese sta cercando di consolidare la sua strategia di sviluppo, promozione e attuazione dell'ecosistema delle novità tecnologiche utilizzando l'innovativa tecnologia blockchain.

La nazione di piccole dimensioni incastonata confinante con l'Italia, la Repubblica di San Marino ha firmato un protocollo d'intesa (MoU) con VeChain Foundation Ltd e DNV GL, per adottare blockchain in modo che possano definire sistemi blockchain che hanno il potenziale per aumentare l'adozione di comportamento corretto da parte dei residenti e impostazione delle condizioni favorevoli che attireranno nuovi progetti nel paese, abbracciando così la rivoluzione digitale e l'evoluzione dell'intera struttura economica. Il paese sta cercando di consolidare la sua strategia di sviluppo, promozione e attuazione dell'ecosistema delle novità tecnologiche utilizzando l'innovativa tecnologia blockchain.

Il progetto consentirà a un ecosistema in grado di promuovere l'uso e l'adozione di comportamenti virtuosi da parte di tutti i cittadini, con l'obiettivo di ridurre le emissioni di carbonio, nonché l'applicazione di strutture dell'economia circolare.

È un dato di fatto, la piattaforma incoraggia attività rette e praticabili come il risparmio idrico, la raccolta e la gestione isolate dei rifiuti, pagando i cittadini tramite il loro token nativo, che è assegnato direttamente dal token di innovazione di San Marino, che può essere utilizzato all'interno del paese per diversi servizi.

Mantenere l'ambiente pulito

I residenti saranno in grado di misurare gli effetti di questo particolare comportamento virtuoso, come la riduzione della domanda di bi-ossigeno e del carbonio, derivanti dall'adozione di attività legate alla sostenibilità, saranno opportunamente misurati utilizzando un algoritmo efficace e premiati tramite il cosiddetto token innovazione. Finora, il lancio del bionetwork a basse emissioni di carbonio sarà la prima istanza, a livello internazionale, degli incentivi attraverso l'uso della tecnologia di contabilità distribuita (DLT) e token di utilità.

Nel prossimo futuro verranno creati due tavoli di lavoro dedicati, che coinvolgeranno tecnici senior, avvocati e istituzioni per consentire operazioni rapide, efficaci e innovative. L'obiettivo è aumentare la trasparenza, la velocità e la fiducia della DLT al servizio della sostenibilità.

Il token per l'innovazione è la cosa giusta per affascinare gli investimenti e rendere tangibili questi progetti ambiziosi. San Marino incarna un'opportunità esclusiva, che crea una connessione tra domini digitali e tradizionali. Un passo significativo verso la rapida diffusione di progetti, come questo, che supportano lo sviluppo e livellano il terreno per una prospettiva di interazione tra soggetti che condividono l'obiettivo comune.

Il paese sembra essere sulla strada giusta per diventare il prossimo hub blockchain. A marzo, la Repubblica ha testato con successo la tecnologia blockchain e la criptovaluta per le aziende ai sensi del decreto delegato n. 37. A maggio, ha dichiarato il suo interesse a regolamentare la tecnologia blockchain in modo da poter promuovere il suo profilo ad alta tecnologia. Quindi, il mese scorso, il paese ha approvato legalmente le normative che regoleranno le attività di blockchain e valuta digitale.