La regolamentazione sulla Blockchain Security è in corso in Italia

Apr 25, 2019 at 11:55 // News
Author
Coin Idol
Quindi, basandosi su diverse tecnologie potenziali, non esiste una blockchain singola, ma invece, ci sono più catene.

La questione della sicurezza nella legislazione italiana ha continuato a essere un obiettivo importante sin da quando blockchain, tecnologia ledger distribuita e contratti intelligenti sono stati introdotti legalmente nel decreto di semplificazione di febbraio 2019. Quindi, basandosi su diverse tecnologie potenziali, non esiste una blockchain singola, ma invece, ci sono più catene.

Gli investitori in criptovaluta devono prima effettuare un'analisi approfondita dei costi, affidabilità, sicurezza e altri fattori importanti prima di investire in qualsiasi progetto relativo a questa tecnologia per poter essere raggiunti economicamente.   

Ricorda che gli algoritmi operativi sono programmati dagli esseri umani, quindi è consigliabile effettuare valutazioni di impatto corrette sui componenti software utilizzati sulla rete, per eliminare il codice malevolo da essere eseguito dai nodi.   

La variazione degli algoritmi operativi è una caratteristica contemplata dal design, sebbene sia specialmente per un quorum tra i nodi, lanciato con più modalità e (o) meno automatizzato.   

Blockchain ha ancora bisogno di tempo per maturare   

Poiché la tecnologia è ancora nascente, agenti malintenzionati e attaccanti possono sfruttare la debole sicurezza e violare una serie di nodi pari al quorum per assumere il pieno controllo dell'innovazione.   

Quindi, è anche importante per tutte le parti interessate coinvolte rivedere il codice sorgente e assicurarsi che il codice sia quello in esecuzione sui nodi della blockchain in questione, ad esempio, utilizzando le firme sul codice verificate autosufficientemente dalla blockchain .   

Secondo la legislazione italiana, nel decreto di semplificazione, il ruolo delle marcature temporali è attribuito alla blockchain che è denominata eIDAS ai sensi del Regolamento Europeo 910/2014 - sono solo una tipologia di servizi di fiducia elettronica che collegano i dati ad una data e ora prestabilita.   

Regolamento Blockchain   

La normativa eIDAS regola ulteriormente le firme elettroniche ei sigilli che sono elementi importanti per qualsiasi catena, considerando il fatto che l'immutabilità e l'autenticità di ogni blocco all'interno di una particolare catena sono garantite dall'apposizione di un sigillo o di una sottoscrizione elettronica tramite una firma elettronica.   

Solo le firme elettroniche, i sigilli e i timestamp sono conformi al regolamento eIDAS e gli schemi di identificazione elettronica che sono noti alla Commissione europea garantiscono la piena interoperabilità a livello europeo.   

Il governo italiano sta cercando di rafforzare la sicurezza in questa rivoluzionaria tecnologia digitale investendo pesantemente nella ricerca e nelle innovazioni legate alla blockchain e al registro delle criptovalute, in modo da garantire ai cittadini di subire perdite o cadere vittime di operazioni illecite coinvolte nel settore.

Show comments()