Il protocollo Blocknet: ecco come si presenta la decentralizzata Infura

Mar 18, 2020 at 11:36 // Comunicati Stampa
Il protocollo Blocknet

17 marzo 2020, Austin, TX - Il protocollo di interoperabilità Blockchain Blocknet ha gettato le basi per un'Infura decentralizzata. Infura ha concesso agli sviluppatori la libertà di eseguire un nodo senza la necessità di preoccuparsi della sua manutenzione e del suo supporto e senza il bisogno di lanciarlo per completo.

Tuttavia, questa affidabilità ha portato a un intenso traffico attraverso la rete blockchain di Ethereum, con la maggior parte di quel traffico che ha ri-centralizzato gran parte della rete stessa. Questo problema è stato ulteriormente aggravato dalla esplosione e la mania di CryptoKitties nel 2017 in cui la maggior parte del traffico è stato incanalato attraverso Infura causando ulteriori problemi ed intasando la rete.

Negli ultimi 9 mesi il numero di nodi gestiti è diminuito del 25% poichè un numero sempre piu crescente di operatori ha smesso di mantenere i propri nodi attivi ed è passato all'utilizzo di Infura. Se questa tendenza continua, Infura passerà da una piccola percentuale di nodi Ethereum a una molto maggiore, creando un sistema sempre più centralizzato.  

Il protocollo Blocknet: Infura Decentralizzata

Le applicazioni decentralizzate dovrebbero essere resistenti alla censura, trustless e senza un punto centrale di fallimento - principi su cui è stato fondato il protocollo Blocknet. Il protocollo è composto da 2 componenti:  

  1. XRouter è un backend client SPV inter-blockchain, che consente la verifica della blockchain registra senza richiedere agli utenti di scaricare la blockchain completa. XRouter funziona nel Livello TCP / IP ed è compatibile con quasi tutte le blockchain e reti.

  2. XBridge offre la possibilità di eseguire veri scambi trustless e decentralizzati tra qualsiasi risorsa digitale supportata dal protocollo Blocknet tramite API. L'intero processo è fatto in modo sicuro.  

Insieme, XBridge e XRouter offrono una blockchain decentralizzata e interoperabile attraverso TUTTE le blockchain, creando un ecosistema API simile a Infura, ma completamente decentralizzato per centinaia di blockchain  

Gli incentivi dell'esecuzione di un nodo di servizio Blocknet

Il protocollo Blocknet consente la monetizzazione di servizi inter-chain e multi-chain e l’ interazioni tra qualsiasi piattaforma di contratto intelligente e qualsiasi altra blockchain, anche quelle che non hanno una capacità di smart contracts i. XRouter è stato progettato da zero per fornire l'interoperabilità con QUALSIASI altra blockchain, inclusi tutti i DTL (come IOTA e Hashgraph.) E le catene private (come Hyperledger o R3.) XRouter può anche verificare le origini di dati esterne come quelle utilizzate in  Oraclize.

Il protocollo è supportato da una rete di nodi di servizio che ospitano nodi completi delle blockchain supportate, ospitano microservizi, verificano UTXO, instradano la comunicazione tra blockchain e eseguono misure anti-spam / DOS per la rete. BLOCK è il token di utilità della Blocknet blockchain e viene utilizzato per pagare commissioni per i servizi di rete. Attraverso queste commissioni, BLOCK viene utilizzato come compensazione ai nodi di servizio per incentivare il supporto.

Gli operatori dei nodi di servizi ricevono inoltre il 100% delle commissioni generate dall'uso dei servizi di rete (XBridge, XRouter, XCloud). I proprietari di nodi del servizio Blocknet ricevono quindi un grande incentivo per mantenere i loro attivi. Questa è una netta differenza rispetto al funzionamento di un normale nodo Ethereum in cui manca un modello economico per incoraggiare gli operatori a continuare a gestire i loro nodi Ethereum.  

Sviluppatori, DeFi, DApp e Casi d'uso

Il protocollo Blocknet rende lo sviluppo blockchain agnostico. Ciò significa che lo sviluppo può avvenire su qualsiasi catena e le funzionalità necessarie possono essere estratte da altre blockchain. Se gli sviluppatori volessero utilizzare contratti intelligenti da diverse altre catene, ora potrebbero farlo, mescolando e abbinando qualsiasi blockchain a loro scelta, per costruire tutto ciò che vogliono senza bisogno di riscrivere contratti da zero. Poiché Blocknet utilizza il codice base di Bitcoin, XRouter, XCloud e XBridge migliorano la sicurezza e la scalabilità della rete.

È stato inoltre integrato il supporto DNS che supporterà la prossima XRouter proxy (attualmente in versione beta chiusa) consentendo ai nodi di servizio di offrire ai clienti aziendali e agli sviluppatori l'accesso diretto ai framework RPC attraverso qualsiasi blockchain, incluso Ethereum. Il proxy consentirà inoltre il supporto per milioni di richieste al secondo, tutto ciò senza richiedere l'installazione del portafoglio Blocknet.

La rete Blocknet XRouter è progettata pensando al consenso, il che significa che gli sviluppatori possono accedere a una varietà di nodi di servizio che eseguono gli stessi lavori, selezionando e scegliendo quali nodi desiderano utilizzare per ottenere il consenso della rete. C'è anche la possibilità di creare micro servizi personalizzati nei contenitori Docker che fungono da plugin per XRouter. Questa è la base della piattaforma XCloud di Blocknet. XCloud può essere utilizzata per monetizzare qualsiasi servizio con pagamenti crittografici senza dover riscrivere o modificare niente dalle applicazioni già esistenti..

XCloud è come un AWS decentralizzato. Pertanto, Ethereum potrebbe essere ospitato su un nodo del servizio Blocknet a cui è possibile accedere tramite un plug-in XRouter / XCloud, dando accesso alle API di Ethereum, esattamente nello stesso modo di Infura. La differenza è che con Blocknet è completamente decentralizzato.  

XRouter e XBridge consentono a singole librerie dApp di essere compilate all'esterno di il portafoglio principale. Queste dApp potrebbero quindi essere utilizzate tramite Metamask, il che si puo tradurre in un vero sistema finanziario decentralizzato (DeFi). Un nodo di servizio Blocknet può offrire servizi tramite XCloud plug-in, consentendo agli sviluppatori di creare un vero ecosistema DeFi dove i nodi che operano ricevere commissioni dagli sviluppatori e dalle aziende che utilizzano il loro propri nodo di servizio.

Al momento esiste già un lungo elenco di richieste XRouter per servizi di off-chain Oracle Data Service, giochi, app di messaggistica e altro, tra cui oltre 32 richieste Ethereum attive che gli sviluppatori possono iniziare a utilizzare. I nodi Blocknet attualmente supportano oltre 100 Blockchain tra cui BTC, LTC, ETH, EOS, DGB, DASH, DOGE, SIA, SYS e molti altri. I casi d'uso possono essere visualizzati nel white paper Blocknet.

Per ulteriori informazioni sulla visita Blocknet: https://blocknet.co/

Leggi Blocknet su supporto: https://medium.com/@theblocknetchannel

Unisciti alla community Blocknet su Discord: https://discord.gg/2e6s7H8

Segui Blocknet su Twitter: https://twitter.com/The_Blocknet

Trova Blocknet su Facebook: https://en-gb.facebook.com/theblocknet/

Dettagli di contatto con i media

Nome di contatto: Philip Marshall

Email: philipmarshall@blocknet.co

Blocknet è la fonte di questo contenuto. Questo comunicato stampa è solo a scopo informativo e non deve essere considerato come un'approvazione da parte di CoinIdol. Non ci assumiamo alcuna responsabilità e non forniamo garanzie o dichiarazioni, implicite o meno, per il contenuto o l'accuratezza. I lettori dovrebbero fare le proprie ricerche prima di investire fondi in qualsiasi azienda.


Show comments()