L'Italia pianifica l'avvio della strategia nazionale su Blockchain & AI entro marzo

Feb 09, 2019 at 10:08 // News
Author
Coin Idol
Il Ministero dello Sviluppo Economico prevede di lanciare la strategia blockchain e IA entro marzo

I due gruppi di esperti di alto livello selezionati dal governo italiano si sono incontrati per la prima volta al Ministero dello Sviluppo Economico per spiegare due principali strategie nazionali nei settori della tecnologia blockchain e dell'intelligenza artificiale (IA). Il prossimo incontro è previsto per venerdì 8 febbraio, riferisce Agora Vox.

Uno degli esperti selezionati del gruppo blockchain, Gian Luca Comandini, spiega che:   

"È importante non perdere altro tempo e terreno e lavorare duro per raggiungere gli obiettivi prefissati".   

Il governo italiano si concentra sullo sviluppo di due importanti strategie nazionali nei campi della tecnologia di contabilità distribuita (DLT) e IA. Dopo vari proclami, il 21 gennaio di quest'anno, queste due squadre hanno deciso di incontrarsi per iniziare a lavorare sull'attività a cui erano stati assegnati.   

La doppia sfida DLT   

Dall'etica alla legge, dall'informatica (IT) all'economia, dalla scienza alla pubblica amministrazione (PA), ci sono diversi settori di origine degli esperti chiamati dal MiSE, guidati dal ministro Luigi Di Maio. Dal punto di vista della DLT, la sfida è bidirezionale: in primo luogo, il modo più efficiente per coincidere con le epoche dell'innovazione tecnologica deve essere identificato, poiché sono molto rapidi; in secondo luogo, l'Italia ha bisogno di dotarsi di strumenti essenziali per soddisfare una tecnologia complicata come la blockchain che si sta diffondendo in maniera veloce, e si stima sarà adottata in diversi settori dell'economia italiana. Attualmente, le potenziali applicazioni associate alla tecnologia blockchain sono infinite e toccano diversi settori di interesse sia nella scienza che nell'economia.   

Tuttavia, a ritroso nel tempo, l'Italia era scettica sull'era della tecnologia innovativa come blockchain, IA, smart contract ed era tra i paesi meno prosperi ad abbracciare questo tipo di tecnologia.   

"Siamo rimasti indietro rispetto ad altri paesi europei come Francia e Malta" - spiega Gian Luca Comandini, imprenditore, insegnante e membro del gruppo di esperti che svilupperà la prima strategia nazionale sulla blockchain. "Negli ultimi anni si è parlato solo di bitcoin e criptovaluta e poco della tecnologia in sé. Fortunatamente qualcosa sta cambiando: ora l'interesse delle aziende private è rivolto alla tecnologia blockchain e non solo alle criptovalute, su una disciplina legale che regola il settore, in secondo luogo sulla formazione, in modo da non rischiare di installare illegalmente la tecnologia e quindi di non consentirne la corretta comprensione da parte dei cittadini ".   

"Per fare questo - sottolinea Comandini - sarà fondamentale coinvolgere i media e le università, dopotutto, quando le generazioni passate si sono trovate ad affrontare un'evoluzione tecnologica come, ad esempio, Internet o il cellulare, hanno sempre vissuto anni di adattamento e confusione Questa volta, abbiamo il vantaggio di alcuni anni, perché le nuove generazioni (Millennials) sono abituate a sperimentare cambiamenti tecnologici in modo diverso da genitori e nonni ".   

Compito complesso in poco tempo   

Durante il primo incontro, la prima fase del lavoro ha indicato che nei prossimi mesi a venire, l'incarico di sviluppare e spiegare le due strategie nazionali sarà raggiunto con successo. Come ha riferito Coinidol, il governo italiano vuole accelerare la diffusione della blockchain, in modo che possa inviare la sua strategia alla Commissione europea prima dell'inizio di aprile.   

Nel frattempo, il compito del team di esperti di alto livello DLT selezionato riprenderà venerdì 8 febbraio, in contemporanea con quegli esperti che lavorano su IA.   

"Ci incontriamo in plenaria al Ministero ogni due settimane - spiega Comandini - ma tra una riunione e l'altra ci sentiamo continuamente e sentiamo tra noi l’esigenza di sviluppare la strategia. Questo è un lavoro complesso e il tempo a disposizione è breve, ma lo faremo sicuramente perché i profili selezionati dal governo sono professionisti di altissimo livello. Ora sarà importante non sprecare altro tempo e terreno e lavorare duro per raggiungere gli obiettivi prefissati ". 

Il governo italiano è ottimista sulla tecnologia blockchain, ha presentato il team di esperti che è responsabile di sviluppare e spiegare la strategia nazionale sulla tecnologia blockchain, come rivelato da Coinidol, all'inizio di questo mese.

Puoi leggere questo articolo in inglese segui il link:   https://coinidol.com/italy-plans-strategy/