L'Italia definisce gli orientamenti legali per le innovazioni blockchain

May 24, 2019 at 10:23 // News
Author
Coin Idol
L'ambiente normativo deve essere progettato per varie innovazioni blockchain inclusa la criptovaluta.

La tecnologia blockchain è stata attivamente sviluppata in Italia, tuttavia, non può realizzare il suo potenziale senza un adeguato quadro legale. Si dice che il Ministero dello Sviluppo Economico abbia sollecitato l'adozione da parte del fintech da parte dell'Agenzia per la tecnologia digitale (Agid). L'ambiente normativo deve essere progettato per varie innovazioni blockchain inclusa la criptovaluta.

Adozione Blockchain

Gli uffici del Ministro dello Sviluppo, il vicepremier e leader M5S Luigi Di Maio, hanno chiesto ad Agid dettagli sui tempi previsti per l'adozione del fintech. Non è una sorpresa, che blockchain, insieme a intelligenza artificiale (AI) e Internet of Things (IoT), sia considerata la tecnologia emergente che può stimolare l'innovazione nelle politiche pubbliche.   

Il decreto sulla semplificazione delinea il processo di attuazione delle leggi necessarie che comprendono il primo quadro giuridico per la tecnologia blockchain in diverse aree come la più nota criptovaluta.   

Tra le altre cose, la pubblicazione delle due Strategie nazionali su blockchain e AI, annunciata inizialmente per marzo, è ancora attesa. Entrambe le strategie, gestite da due distinti gruppi di lavoro, saranno quindi trasmesse alla Commissione europea che ha richiesto piani nazionali di tutti gli Stati membri.   

Cosa possiamo aspettarci?   

La norma inserita come emendamento al decreto di semplificazione dà una definizione ufficiale di "tecnologie basate su registri distribuiti" e compie un primo passo verso il "valore legale" delle blockchain intervenendo su due fronti: convalida del tempo elettronico e "contratto intelligente".   

Nel primo caso, si afferma che «l'archiviazione di un documento elettronico mediante l'utilizzo di tecnologie basate su registri distribuiti produce gli effetti giuridici della convalida elettronica del tempo di cui all'articolo 41 del regolamento (UE) n. 910/2014.   

Un'altra novità è il contratto intelligente, che è fondamentalmente la traduzione in codice di un contratto in modo tale da eseguire automaticamente le clausole contrattuali al verificarsi di determinate condizioni stabilite ex ante e inserite nel codice. Al momento della realizzazione di ingressi predeterminati, il codice corrisponde a uscite predeterminate.  

Casi d'uso per il Fintech   

Le applicazioni della blockchain possono variare drasticamente. Può essere utilizzato in polizze assicurative (ad esempio, l'assegnazione di danni al verificarsi di disastri naturali) o in scambi commerciali; il riconoscimento del compenso a una società in caso di malfunzionamenti di 4.0 macchine rilevate in tempo reale; risarcimento per ritardi, cancellazioni o perdita del bagaglio nei contratti di trasporto che coinvolgono i consumatori ecc. La fantasia può non avere limiti ma, prima di tutto, devono essere sviluppate le linee guida normative.

Puoi leggere questo articolo in inglese segui il link:  https://coinidol.com/italy-blockchain-innovations/