Blockchain per migliorare la tracciabilità della moda in Italia

Sep 20, 2019 at 10:10 // News
Author
Coin Idol
Il presidente del sistema moda italiano (SMI), Parla Marino Vago, ha delineato le prospettive per il settore e ha spiegato come innovazioni come la tecnologia blockchain sono destinate a rivoluzionare questo asset chiave dell'economia italiana.

Il presidente del sistema moda italiano (SMI), Parla Marino Vago, ha delineato le prospettive per il settore e ha spiegato come innovazioni come la tecnologia blockchain sono destinate a rivoluzionare questo asset chiave dell'economia italiana. La tecnologia Blockchain e Distributed Ledger (DLT) contribuirà a migliorare la tracciabilità dei prodotti di moda Made in Italy.

In assenza di chiare regole europee, SMI in collaborazione con IBM sta cercando di sviluppare un progetto che utilizza la blockchain e che potrebbe essere una soluzione per superare l'immobilità dell'UE. Alla vigilia della settimana della moda di Milano, che si terrà dal 17 al 23 settembre, Vago vuole rendere la vera voce degli industriali, le iniziative del settore, una risorsa chiave dell'economia italiana. L'iniziativa è stata appena sviluppata con il Ministero dello sviluppo economico (MiSE) e dovrebbe iniziare presto.

Promuovere l'economia

Tuttavia, la questione ambientale è di importanza globale. Circa 32 grandi nomi nel Fashion System, da Zegna ad Armani, da Hermes a Prada, hanno firmato un patto che li impegna a fare di più in termini di attenzione all'ambiente. Perché fabbricare abiti, tessuti, inquina l'ambiente. E le autorità responsabili devono trovare soluzioni efficaci per ridurre l'impatto di questo settore in Italia.

Secondo Parla, raccontando al cliente la storia dei prodotti, coloro che non usano buone pratiche di produzione sarebbero penalizzati. Qui, il problema della tracciabilità diventa cruciale. Soprattutto per la moda italiana, un valore che vale circa € 100 miliardi e pesa quasi il 4% del prodotto interno lordo (PIL).

Questo turnover potrebbe crescere molto di più se fosse regolata solo la necessità di fornire informazioni sull'origine dei cotoni e delle varie materie prime, piuttosto che sui processi e sulla colorazione dei tessuti.

Le aziende italiane verrebbero sicuramente premiate perché per anni si sono concentrate su qualità ed ecosostenibilità. Anche il risparmio di acqua ed elettricità è stato un modo per ridurre i costi. E quelli che non hanno investito in questo senso, non essendo competitivi, non ci sono più.

Attenzione all'ambiente, artigianato, materie prime di qualità, sono già state le carte che hanno fatto guadagnare all'Italia una fetta importante del mercato internazionale del lusso. Ma non tutti gli operatori del settore della moda si stanno concentrando su questo segmento. E, in ogni caso, in assenza di regole, c'è chi usa prodotti a basso costo nella consapevolezza che il consumatore non ha molti strumenti per realizzarlo, se non, a volte, dopo averlo acquistato.

Utilizzo di Blockchain per proteggere i cittadini dalla contraffazione

Soprattutto, la tracciabilità proteggerà i cittadini. Il tema è stato declinato nella proposta europea sull'indicazione dell'origine, il cosiddetto "made in" che, tuttavia, ha vissuto fasi alterne a Bruxelles. Dopo l'euforia iniziale finì fuori dalle agende istituzionali dell'Unione Europea a causa della mancanza di quei paesi del Nord Europa che si professano così tanto sostenitori dell'ambiente.

Il presidente ha fatto appello ai 32 nomi importanti della moda mondiale che hanno firmato l'accordo di moda. Grandi gruppi come Kering stanno anche facendo pressioni sui loro governi affinché la situazione in Europa si sblocchi e la tracciabilità sia regolata. Senza questo non può esserci vera sostenibilità.

Guardando oltre la produzione e la distribuzione, la tecnologia blockchain ha anche la capacità di migliorare la fortificazione della proprietà intellettuale per designer e proprietari di marchi, qualcosa che è prevalentemente importante data la continua saturazione dei mercati in tutto il mondo con falsi, violazione di beni e beni che altrimenti sarebbero abominevoli o sono stati interferiti. Quando i prodotti proprietari possono essere monitorati tramite la tecnologia di contabilità distribuita, la loro genuinità può essere facilmente dimostrabile da proprietari di marchi, rivenditori e clienti, eventualmente aiutando a ridurre gli acquisti accidentali di prodotti falsi.

La tecnologia Blockchain sta anche cercando di unire la moda Made in Italy e altri settori importanti come l'agricoltura, la catena di approvvigionamento e il turismo. La tecnologia sta facendo un ottimo lavoro nel proteggere i prodotti di moda fabbricati nel paese. Pertanto, con l'uso di queste tecnologie innovative tra cui la DLT, contribuirà a trasformare in modo significativo il settore tessile-moda italiano nel prossimo futuro.

Show comments()