Adozione Blockchain: l'Italia è la terza in Europa

Mar 06, 2019 at 13:45 // News
Author
Coin Idol
Tuttavia, la stragrande maggioranza di loro non ha ancora approvato i budget, ma solo il 2% dei CIO lo ritene una priorità.

Il mercato finanziario italiano ha visto molti investimenti in diversi progetti negli ultimi tempi, compresi quelli legati alla blockchain. Tuttavia, la stragrande maggioranza di loro non ha ancora approvato i budget, ma solo il 2% dei CIO lo ritene una priorità.

La blockchain è un argomento caldo

Nonostante il crollo delle criptovalute in termini di capitalizzazione di mercato, 15 milioni di euro sono stati investiti nei progetti Blockchain solo in Italia. Sono inoltre comparsi 579 progetti in tutto il mondo nel periodo dal 2016 al 2018. Va notato che 328 di questi sono stati creati negli ultimi dodici mesi (+ 76% rispetto al 2017), come riportato da Coinidol. La grande attenzione dei media alla tecnologia ha spinto la crescita degli annunci (59% dei casi totali nel 2018, + 94%), anche il numero di prototipi è aumentato (27%) e anche la percentuale di soluzioni già operative è aumentata ( 14%). Questi indici hanno registrato un aumento del + 56% in totale, mostrando un segno di crescente maturità.

Le entità più attive negli ultimi tre anni rimangono società finanziarie (48%), amministrazioni pubbliche (10%) e operatori logistici (8%), mentre i principali processi applicativi comprendono la gestione dei pagamenti (24%), la gestione dei documenti (24 %) e tracciamento della supply chain (22%). Questi sono alcuni dei risultati emersi dalla ricerca condotta dall'Osservatorio Blockchain e dal Ledger Distribuito della School of Management del Politecnico di Milano. 

Sviluppo di Distributed Ledger Technology in Italia

L'Italia è il terzo paese europeo in termini di numero di soluzioni (19 delle quali hanno avuto visibilità sui media, ma se consideriamo anche la formazione e la consulenza, oltre 150), ma il mercato è ancora immaturo. Avendo esaminato 61 Chief Innovation Officer di grandi aziende italiane, possiamo vedere che circa il 59% delle aziende ha iniziato o sta per iniziare le prove, ma gli investimenti sono ancora limitati (15 milioni di euro in formazione, progetti e consulenza) e il 59% di iniziative non hanno un budget dedicato. Inoltre, le aziende italiane conoscono poco le tecnologie blockchain e ledger distribuite e non le considerano rivoluzionarie per il futuro: il 26% conferma un'elevata conoscenza della tecnologia, il 31% non sa ancora cosa sia; per il 32% sarà una rivoluzione e solo il 2% del CIO lo considera una priorità. Tuttavia, quest'anno la blockchain sembra avere un certo successo per questi progetti in Italia.

Puoi leggere questo articolo in inglese segui il link:  https://coinidol.com/blockchain-adoption-italy/