I progetti Blockchain italiani beneficiano di fondi UE dedicati

Sep 08, 2019 at 12:21 // News
Author
Coin Idol
Più di 180 milioni di euro sono già stati investiti in iniziative di ricerca e innovazione nel settore blockchain.

Una grande somma di fondi europei è stata assegnata per facilitare i progetti relativi alla criptovaluta e alla blockchain, e l'Italia e altri paesi del continente beneficeranno di queste iniziative. Più di 180 milioni di euro sono già stati investiti in iniziative di ricerca e innovazione nel settore blockchain. La cybersecurity e l'Internet of Things sono uno dei settori che hanno ottenuto la fetta maggiore di finanziamenti dell'Unione Europea (UE).

Il sostegno dell'UE per gli sviluppi pilota e le iniziative di ricerca nel libro mastro distribuito (DLT) ha riguardato in particolare 11 settori chiave della regione. Quasi il 50% delle risorse è stato destinato a iniziative incentrate sulla sicurezza informatica (26%) e sull'Internet of Things (IoT, di circa il 22 percento), seguite da progetti nel settore sanitario (19 percento).   

Altri progetti di blockchain mirati finanziati dall'UE per settore e tecnologie future, tra cui; economia / società digitale; formazione scolastica; tecnologie industriali (9 percento); media (4 percento); NGI; e-identità; ambiente; e gestione dei dati.

Fondi dedicati alla criptovaluta, progetti DLT

In connessione con progetti di ricerca e innovazione, la Commissione dell'Unione Europea, attraverso il programma Horizon 2020, ha finanziato numerosi sviluppi in cui la tecnologia di contabilità distribuita contribuisce all'emergere di nuovi paradigmi e soluzioni tecniche e infrastrutturali.

Horizon 2020 è lo strumento finanziario che attua l'Unione dell'innovazione, iniziativa politica per garantire la competitività degli Stati membri: l'Italia è membro. Lo strumento serve a finanziare attività di ricerca, sviluppo e innovazione tra cui blockchain, criptovaluta, internet delle cose, intelligenza artificiale (AI), contratti intelligenti e altri.
Un altro strumento a supporto di iniziative di questo tipo è il meccanismo per collegare l'Europa (CEF), il cui finanziamento è finalizzato alla diffusione dell'infrastruttura di servizi blockchain dell'UE.

Inoltre, nel settembre dello scorso anno, la Commissione ha lanciato la partnership europea Blockchain, un'iniziativa creata per promuovere lo scambio di competenze e lo sviluppo di questa promettente tecnologia nel mercato unico digitale. Partnership di cui l'Italia ha conquistato la leadership per un anno, da luglio 2019 a luglio 2020, insieme a Svezia e Repubblica Ceca.

Tuttavia, nel 2020, circa 100 milioni di euro del Fondo europeo per gli investimenti (FEI) saranno riservati ai fondi di capitale di rischio che investono in start-up che si occupano di DLT e AI.

Solo l'Italia ha investito miliardi e miliardi di denaro in diverse iniziative connesse a criptoasset e blockchain, ad esempio Industry 4.0, Made in Italy, ecc. Il paese prevede di avere oltre $ 14.000 miliardi di investimenti in criptovaluta entro il 2023.