Top 5 Nazioni europee Blockchain e Cryptocurrency-Friendly

Apr 21, 2019 at 16:51 // News
Author
Coin Idol
Top 5 Nazioni europee

Paesi con tecnologie innovative come Malta, Italia, Svizzera, Danimarca ed Estonia, sono tra le prime 5 nazioni europee che sono favorevoli a blockchain, Bitcoin e altre criptovalute e hanno riconosciuto l'importanza di creare un'economia focalizzata sulla criptovaluta. Ciononostante, formando, registrando e gestendo un'impresa di criptovalute, le imprese crypto nel continente incontrano ancora seri problemi.

Attualmente, ci sono oltre 375 compagnie di criptovaluta con oltre 420 fondatori nell'Unione Europea (UE), che si occupano di diverse aree tra cui servizi finanziari, pagamenti e software. Esempi di società includono i laboratori di Binance situati a La Valletta, Malta; FinLab con sede a Francoforte, in Germania; Ledger situato a Parigi, Francia; Bitstamp e Cashaa, che hanno sede a Londra, Regno Unito; e altri.

Di seguito sono riportati i primi 10 paesi europei favorevoli alla creazione di un business legato alla blockchain, secondo i risultati di BlockShow Europe 2018. Lo studio ha preso in considerazione 48 paesi e dipendenze in Europa.

Posizione

Nazione

Progetto famoso

1

Malta

Binance, OKEx

2

Svizzera

Ethereum Foundation. shapeShift, Tezos, Bancor, and Dfinity

3

Italia

Industry 4.0, smart city, made in Italy

4

Estonia

CoinMetro, crypto capital

5

Danimarca

ITU research, OpenLedger

Italia vuole Attrarre aziende di criptovalute

Di recente, le autorità fiscali in Italia hanno esaminato alcuni importanti articoli riguardanti gli obblighi fiscali e l'AML, nell'ambito del quadro normativo crypto, e hanno fornito alcuni segnali promettenti all'industria. Le autorità vogliono livellare il terreno in modo tale da attrarre sempre più aziende nel paese.

L'Italia sta inoltre conducendo una sensibilizzazione di massa sui benefici della blockchain e dei criptoasset. Anche, secondo il recente sondaggio, mostra che la maggior parte degli italiani ha conoscenza di blockchain, Bitcoin e contratti intelligenti. Se il paese mantiene questo ritmo, diventerà persino un leader della tecnologia cripto e distribuita in Europa, soprattutto dopo la Brexit. Il mese scorso, l'Italia ha aderito con Malta sulla tecnologia blockchain e sulla regolamentazione dei criptoasset, come rivelato dai due esperti legali (Egitto e Busuttil).

La Danimarca sta guadagnando trazione nell'industria della criptovaluta e dalla blockchain

In uno studio condotto da BlockShow Europe 2018, una conferenza blockchain, la Danimarca è stata tra i primi 10 Paesi UE favorevoli alla criptovaluta e il paese ha l'ambiente migliore per avviare un'attività legata alla blockchain.

Nel gennaio di quest'anno, Skattestyrelsen, l'Agenzia delle imposte danese, ha iniziato a raccogliere dati e tutte le informazioni importanti relative agli scambi e ai commercianti di valuta digitale, per assicurarsi che gli utenti pagassero gli importi fiscali corretti. All'epoca, il direttore di Skattestyrelsen, responsabile della riscossione delle imposte sul reddito personale, Karin Bergen, osservava:

"Con il permesso dello Skatterådet, per la prima volta avremo accesso ai traffici effettuati attraverso scambi danesi. Questo ci offre nuove opportunità rispetto all'esercizio del controllo nel settore ".

Malta: un hub di crittografia e blockchain

Gli organismi di controllo finanziario a Malta, un'isola di blockchain, hanno terminato l'approvazione di 14 entità che saranno i primi agenti di Virtual Financial Asset (VFA) nell'intera nazione a lavorare come intermediari tra le valute digitali e l'Autorità dei servizi finanziari di Malta (MFSA) che ha redatto le approvazioni.

Gli agenti offriranno inoltre assistenza e servizi, in particolare per questioni legali e contabili, agli imprenditori nel migliore interesse del regolatore, compresi gli emittenti di gettoni e i fornitori di servizi ai sensi della legge VFA. Tutti gli agenti approvati valuteranno piani aziendali e eseguiranno la dovuta diligenza, in particolare in base alle normative antiriciclaggio (AML).

Estonia e Svizzera continuano ad abbracciare Bitcoin

L'Estonia offre anche il miglior clima per piattaforme di trading di criptovaluta come Binance, Coinbase, Localbitcoin e altri. Carica un capitale iniziale basso e il processo di rilascio delle licenze è molto rapido e la politica fiscale è favorevole.

A dicembre 2017, il governo dell'Estonia ha sviluppato un mercato ufficiale per "capitale di criptovaluta" e attività. È stata inoltre istituita un'agenzia per la gestione del mercato. TokenEST è stata autorizzata a operare sul mercato mentre TokenEST SA doveva sorvegliare e regolamentare ulteriormente il mercato.

Verso la fine dello scorso anno, il ministero delle finanze dell'Estonia ha preso accordi per modificare il conto finanziario al fine di rafforzare il settore dei criptoasset aggiungendo nuove modifiche efficaci ai regolamenti.

Inoltre, molte aziende, istituzioni finanziarie e organizzazioni in Svizzera sono state viste adottare e utilizzare Bitcoin. Ad esempio, nel 2017, il colosso svizzero nel settore bancario online, Swissquote, ha dichiarato il lancio di un servizio di trading Bitcoin. Il fornitore di servizi bancari online  ha collaborato con l’exchange Bitstamp per fornire trading Bitcoin con valute fiat particolarmente USD e EUR.

Puoi leggere questo articolo in inglese segui il link:https://coinidol.com/blockchain-cryptocurrency-nations/