Oltre l'82% degli italiani non ha mai usato la criptovaluta

Jul 10, 2019 at 12:19 // News
Author
Coin Idol
Circa l'84% degli italiani non ha mai comprato o usato criptovaluta. I cittadini temono che le criptovalute non abbiano una forte sicurezza, considerando le perdite che gli utenti e gli exchange hanno avuto sin dalla nascita dei Bitcoin.

Un recente rapporto Kaspersky mostra che l'ignoranza sta rallentando l'adozione della tecnologia Bitcoin, criptovaluta e blockchain in Italia. Circa l'84% degli italiani non ha mai comprato o usato criptovaluta. I cittadini temono che le criptovalute non abbiano una forte sicurezza, considerando le perdite che gli utenti e gli exchange hanno avuto sin dalla nascita dei Bitcoin.

La mancanza di conoscenza di come funziona il denaro digitale è alta, tuttavia, quasi il 29% delle persone (il 36% in Italia) ha una conoscenza di base della valuta digitale e c'è una forte domanda per questa tecnologia dirompente, solo 1/10 lo sa molto bene come funziona. Dallo studio condotto di recente, l'8% degli asseriti ha affermato di capire come funziona la criptovaluta.

Cosa sta disincentivando l'uso di Bitcoin in Italia?  

Attualmente, 4 persone su 5 (81%) nel mondo non hanno mai acquistato i criptoasset e questo indica quanto tempo ci vorrà perché venga dato credito come forma di pagamento legale. Solo in Italia, le statistiche si attestano intorno all'84%, che è vicino a quella globale.   

Lo studio di Kaspersky mostra che il divario cognitivo associato alla blockchain e al patrimonio digitale sta scoraggiando la brama e la fantasia di un ampio spettro di clienti di utilizzare Bitcoin e altre importanti risorse digitali. Inoltre, molti individui che inizialmente erano convinti di aver compreso la funzionalità della valuta digitale in seguito scelsero di non adottarlo o usarlo. In realtà, circa un 1/5 della popolazione pensava che fosse molto difficile tecnicamente e tatticamente - il 13% degli italiani.

La mancanza di conoscenza circa l'uso della criptovaluta potrebbe portare i clienti a pensare che l'asset digitale non abbia la possibilità di proteggere i loro soldi. Ad esempio, il 49% dei cittadini intervistati in Italia (giustapposti al 31% degli utenti di criptovalute a livello internazionale) ha rivelato di essere convinto che questa particolare forma di moneta è in qualche modo insicura e squilibrata e che forse inizierà ad adottarla quando è molto maturo e stabile. Inoltre, circa il 29% dei clienti in Italia pensa che questa sia una mania che non vale la pena considerare.

I criminali sono una grande minaccia

Nonostante il vasto interesse per le risorse digitali abbia già raggiunto il suo apice, ci sono ancora un gran numero di persone che vogliono provare a usare questo re dell'innovazione. In effetti, 1/5 dei sostenitori internazionali hanno notato che, sebbene non stiano attualmente utilizzando la criptovaluta, stanno pensando di usarlo nel prossimo futuro.

In particolare in Italia, gli utenti che sono disposti e in grado di utilizzare Bitcoin e criptovaluta nel tempo a venire sono circa il 18%. Inoltre, ci sono grossi problemi tra gli utenti di criptovaluta in quanto vi è un rischio palpabile per le loro finanze.   

I truffatori possono anche usare Bitcoin per scopi individuali come riciclaggio di denaro sporco, spaccio di droga, ecc., E circa 1/5 dei sostenitori internazionalmente svelati sono stati vittime di attacchi informatici da parte di hacker sconosciuti durante le transazioni. I cattivi hanno creato portafogli elettronici per ingannare gli investitori per investire i loro soldi personali e il 15% dei sostenitori ha affermato di aver subito frodi relative alla criptovaluta: circa il 7% è ciò che è in Italia.