l'Italia sviluppa un quadro normativo per promuovere la blockchain

Dec 12, 2019 at 15:13 // News
Author
Coin Idol
 l'Italia vuole promuovere innovazioni blockchain

In Italia, prima di altri grandi paesi, è stato deciso di introdurre regolamenti specifici sul tema della tecnologia Blockchain, infatti nel decreto di semplificazione approvato nella Gazzetta ufficiale nel febbraio 2019 sono stati introdotti due articoli su questa nuova tecnologia.

Innanzitutto vengono introdotte le definizioni normative delle tecnologie basate su registri distribuiti (Blockchain) e contratti intelligenti. In secondo luogo, si prevede che la memorizzazione di un documento digitale attraverso l'uso di tecnologie basate sulla DLT produrrà gli effetti legali della validazione del tempo elettronico.

Tuttavia, le specifiche tecniche che l'Agid ha dovuto emettere dopo 90 giorni sono ancora in piedi. L'Agid attende da un lato che il team di 30 esperti italiani istituito dal Ministero dello sviluppo economico (MiSE) pubblichi il white paper del lungo lavoro di confronto svolto, dall'altro che la Commissione europea definisce le specifiche europee sul tecnologia di contabilità distribuita (DLT).

Promuovere l'uso di DLT

In effetti, alla fine di agosto di quest'anno, l'Unione Europea (UE) ha annunciato l'European Blockchain Service Infrastructure (EBSI). Pertanto, EBSI è un progetto della Commissione europea e dell'European Blockchain Partnership (EBS), un'iniziativa creata lo scorso anno in cui 30 potenti Paesi membri partecipano attivamente per condividere e collaborare allo scambio di esperienze e competenze positive nel campo della Blockchain.

L'obiettivo di EBSI è creare, promuovere e diffondere servizi pubblici che sfruttano la tecnologia Blockchain. Uno degli obiettivi dell'UE è quello di creare una rete DLT che sia interoperabile e collaborativa sin dall'inizio, soprattutto quando i servizi pubblici sono destinati agli utenti pubblici.

Con un budget di circa 4 milioni di euro, EBSI si concentrerà su 4 casi specifici: autenticazione notarile, diplomi di istruzione e formazione, identità sovrana e condivisione affidabile dei dati. L'EBSI prevede che i singoli Stati membri saranno chiamati a gestire i nodi della struttura dell'EBSI a una copertura più elevata come il livello nazionale, che sarà in grado di formare e trasmettere transazioni.



Show comments()