Blockchain per fare breccia nell'industria bancaria italiana

Apr 12, 2019 at 12:33 // News
Author
Coin Idol
La tecnologia svolge un ruolo sempre più importante nel settore finanziario, sia a livello internazionale che a livello di mercato interno.

Fin dalla sua creazione, la blockchain ha sempre attirato l'attenzione di vari tipi di persone. Molte caratteristiche fondamentali di questa e di altre tecnologie finanziarie possono essere trovate in diversi settori e ambiti dell'economia italiana. Una delle industrie più avanzate è quella bancaria.

I benefici della Blockchain   

La tecnologia svolge un ruolo sempre più importante nel settore finanziario, sia a livello internazionale che a livello di mercato interno. Si stima che questa innovazione possa essere in grado di trasformare la catena del valore dei mercati dei capitali e anche il modo in cui i giocatori si scambiano e detengono titoli.   

La tecnologia migliora l'efficienza e la velocità di funzionamento dei processi sottostanti, oltre che a ridurre i costi e i rischi associati.   

La diffusione della blockchain è una dimostrazione di come le nuove tecnologie stiano cambiando il mondo e le aziende devono necessariamente cogliere l'importanza di tali progressi tecnologici con ledger distribuiti, prevedendo che avranno un impatto sui loro modelli di business.   

Il settore finanziario e bancario può anche fare uso della sicurezza dello scambio di dati, come alcune informazioni o una certa quantità di denaro. La struttura decentralizzata garantisce la trasparenza della rete e bassi costi operativi. Queste caratteristiche assicurano che il fintech sia affidabile e lo mantenga in-demand sul mercato.   

Le banche italiane varano la Blockchain   

Molte istituzioni in Italia devono passare a blockchain e fintech. Una speciale iniziativa Spunta Banca Project è stata creata per migliorare lo sviluppo e l'utilizzo del libro mastro distribuito nel settore bancario. 

Nel 2018, l'Associazione Bancaria Italiana (ABI), ha lanciato un progetto pilota sulla soluzione interbancaria. Il primo round di test pilota è stato completato entro settembre 2018. Come da rapporto Finextra, il numero iniziale di banche coinvolte nel progetto è aumentato da 14 a 18 prima dell'inizio del nuovo round. Pertanto, il pilota ha raccolto il 78% dell'industria italiana per il numero di dipendenti.

Puoi leggere questo articolo in inglese segui il link:  https://coinidol.com/italian-banking-industry/