La Francia mostra uno stop sulla criptovaluta Libra di Facebook

Sep 18, 2019 at 10:33 // News
Author
Coin Idol
Di recente, le autorità finanziarie francesi hanno condiviso le maggiori preoccupazioni riguardo all'introduzione sul mercato di nuove criptovalute.

Di recente, le autorità finanziarie francesi hanno condiviso le maggiori preoccupazioni riguardo all'introduzione sul mercato di nuove criptovalute. La Francia sta pianificando di bloccare lo sviluppo della criptovaluta di Facebook nota come Libra sostenendo che il token porterà un enorme rischio per la sovranità monetaria nel paese e in Europa in generale.

Durante l'inaugurazione di un forum OCSE su blockchain e criptovalute (12-13 settembre 2019), Bruno Le Maire, l'attuale ministro dell'economia e delle finanze, ha chiarito categoricamente che in queste condizioni il governo non può approvare o supportare la criptovaluta di Facebook svilupparsi e prosperare sul suolo del continente.

A giugno 2019, Facebook ha svelato ufficialmente i suoi piani per unirsi all'arena blockchain e criptovaluta creando la propria criptovaluta che sarà lanciata pubblicamente nel primo trimestre del 2019 per uso pubblico. Anche se la tecnologia alla base della Libra ha alcune somiglianze con la criptovaluta originale Bitcoin, i suoi sviluppatori pensano che il token sia più centralizzato e contribuirà a trovarlo molto facilmente nel superare sia le monete esistenti sia le valute fiat tra cui il dollaro USA (USD), diventando quindi una valuta internazionale.  

Tutti hanno tanta paura della criptovaluta  

La criptovaluta è realizzata in modo tale da consentire agli utenti di effettuare vari pagamenti attraverso la raccolta di app di Facebook come WhatsApp, Watch, Portal, Instagram, Oculus & Messenger, che sono attivamente utilizzate da miliardi di persone informate provenienti da tutti i diversi angoli del globo.  

Il token è stato creato in collaborazione con alcune delle gigantesche società di pagamento del dominio, ma ha subito sostanziali ispezioni e critiche normative da parte di diversi governi e autorità, tra cui Stati Uniti, America, Australia, Francia, Cina, Regno Unito ed Europa.  

Infatti, dopo aver saputo che il progetto Libra è in corso, la Francia ha immediatamente pianificato di lanciare una task force del G7 che esaminerà come le banche di denaro tradizionali garantiranno i regolamenti di vecchi e nuovi altcoin per combattere il loro uso dilagante in attività illecite tra cui riciclaggio di denaro, commercio di droga , finanziamento del terrorismo e altri.  

Mentre compariva davanti alla commissione per gli affari bancari del Senato degli Stati Uniti a luglio, il capo della Libra David Marcus ha presentato alcune prove quando i senatori gli hanno detto che la sua "Facebook non merita in alcun modo la loro fiducia". Nel mese successivo, la politica britannica le figure hanno anche espresso le loro domande e questioni ardenti sull'iniziativa Bilancia.

Show comments()