Facebook Libra Coin: buon samaritano o killer per tutte le altre criptovalute?

Jun 27, 2019 at 11:51 // News
Author
Coin Idol
La Francia istituirà una task force nel G7 per studiare in che modo le banche possano garantire il rispetto dei regolamenti di tale valuta digitale per impedire il suo utilizzo per riciclaggio di denaro sporco e altre attività illegali.

Il settore bancario è preoccupato per l'annuncio di Facebook sull'emissione della propria criptovaluta del mese scorso. La Francia istituirà una task force nel G7 per studiare in che modo le banche possano garantire il rispetto dei regolamenti di tale valuta digitale per impedire il suo utilizzo per riciclaggio di denaro sporco e altre attività illegali.

Secondo Reuters, la task force sarà guidata da Benoit Coeure, un membro del consiglio di amministrazione della Banca centrale europea. Tuttavia, nonostante l'evidente preoccupazione, la Francia non obietta la creazione della criptovaluta come strumento per le transazioni finanziarie interne di Facebook. Il governatore Francois Villeroy de Galhau ha spiegato che non vogliono vederla come una criptovaluta sovrana. Ha detto a Reuters:

"Vogliamo unire l'apertura all'innovazione con fermezza alla regolamentazione. Questo è nell'interesse di tutti."

Le banche sotto minaccia?

Altri paesi mostrano anche preoccupazione visibile sulla Libra di Facebook. Il prossimo mese il comitato bancario del Senato degli Stati Uniti ha nominato un'udienza. Non si sa esattamente di cosa parleranno, ma apparentemente toccheranno la questione della criptovaluta Libra. La Banca d'Inghilterra ha anche espresso cautela, affermando che "dovrebbe essere sicuro o non sarebbe stato realizzato". 

A partire da ora, non è ancora chiaro se questa nuova criptovaluta possa davvero rappresentare una minaccia per il sistema bancario tradizionale che è stato costruito nel corso dei secoli. Come dimostra la pratica, anche i draghi non sono in grado di abbattere un impero che si è fermato per secoli. E Facebook ovviamente non ha draghi. Tutto ciò che hanno sono 2,3 miliardi di utenti - una terza parte dell'intera popolazione terrestre - che potrebbero trasformarsi istantaneamente in criptovaluta anziché in banche. Solo il numero di potenziali utenti della moneta di Facebook può renderlo un grande concorrente per Bitcoin.

Stephen DeMeulenaere, co-fondatore di Coin Academy, ha commentato la notizia in anteprima mondiale su Coinidol.com:

"Dobbiamo lottare per restare al top ora. Non abbiamo avuto concorrenza per bitcoin per molto tempo, ora potremmo aver bisogno di lavorare insieme e mettere da parte le differenze".  

Stephen DeMeulenaere.jpeg

Ciò che Libra potrebbe effettivamente fare è cambiare l'immagine della criptovaluta in generale. La maggior parte delle persone è cauta a causa della mancanza di educazione e consapevolezza. Tuttavia, la maggior parte di loro si fida completamente di Facebook. Quindi, se dicono che criptovaluta è affidabile, un numero enorme di persone lo accetterà senza bisogno di altri argomenti. 

Amelia Tomasicchio.jpeg

Amelia Tomasicchio, co-fondatrice e redattore capo di The Cryptonomist, ha dichiarato a Coinidol.com che Libra potrebbe cambiare il mercato delle criptovalute:

"La Libra di Facebook potrebbe essere una grande campagna di marketing per Bitcoin: quando i media inizieranno a parlarne, sarà impossibile non menzionare il funzionamento della tecnologia bitcoin e blockchain, quindi più persone apprenderanno anche altre criptovalute e la tecnologia dietro di loro. potrebbe quindi portare ad una vera e propria adozione di massa di cripto e bitcoin, anche se ciò significherebbe utilizzare inizialmente una criptovaluta più centralizzata".  

D'altra parte, le persone sono scontente della burocrazia bancaria tradizionale. Questa frustrazione è cresciuta da secoli, proprio come il sistema bancario stesso. Quindi la maggior parte di loro si rivolgerebbe volentieri ad un'alternativa più conveniente solo per sbarazzarsi di questa cattiva sensazione sulle banche.

La libertà in una gabbia

Tuttavia, la salvezza promessa non è così vantaggioss, dopo tutto. La nuova criptovaluta sarà veramente decentralizzata? Quasi. I sistemi decentralizzati avvantaggiano l'intera comunità, tuttavia, è ovvio che i creatori di Libra siano in grado di trarne vantaggi. E il potere è troppo interessante per darlo via. A conti fatti, probabilmente otterremmo una criptovaluta completamente decentralizzata e controllata che non ha nulla a che fare con le idee originali di Satoshi. Fa male alle banche? Decisamente. Va bene per la comunità? Pieno di dubbi. La questione del dominio globale è antica quanto il mondo stesso.

L'anno scorso, Facebook stava negoziando con le principali banche globali per ottenere informazioni riservate sui propri clienti. L'elenco di tali banche comprendeva JPMorgan Chase, Wells Fargo & Co., Citigroup Inc. e U.S. Bancorp. Volevano ottenere i saldi degli utenti per ottimizzare la pubblicità e le offerte di acquisto, facendo sì che le persone trascorressero più tempo nei social media e messenger. Se analizzi il tuo tempo trascorso su Facebook e la pubblicità che offre, vedrai che ha la capacità magica di indovinare ciò di cui hai bisogno nel momento esatto del tempo. Quindi vogliono governare non solo i tuoi soldi, ma anche la tua mente. Ma vogliamo davvero diventare dipendenti da un virtuale illusione?

Anche Simon Cocking, redattore capo di Irish Tech News, CryptoCoinNews e InvestInIT hanno fatto notare a Coinidol.com:

"La più grande domanda sarà se considerare attendibile la loro esperienza dopo quello che ha dimostrato nel trattare i dati delle persone?" 

Simon Cocking.jpeg

Benvenuto al re delle monete?

Ciononostante, la comunità delle criptovalute è per lo più ottimista sull'iniziativa di Facebook, affermando che è probabile che porti benefici al mercato tecnologicamente avanzato, che tende a trascurare il trasferimento di merci dall'ultimo hub al punto di consegna soprattutto nelle aree in via di sviluppo. 

Due per il potenziale pubblicitario di Facebook, dove le valute sono distribuite o scoperte in modi diversi. 

Tuttavia, alcune persone come Max Keizer, l'emittente statunitense di Keiser Report sull'industria, hanno espresso scetticismo riguardo agli sforzi dei giganti dei media per entrare nella blockchain e nell'industria dei beni digitali. E altri come il professor Nouriel Roubini, l'opinione che saremo un sistema completamente centralizzato che non ha nulla in comune con blockchain o criptovaluta nel modo in cui lo comprendiamo. Il professore è stato in questo gioco da molto tempo.

Eddy Truitt.jpeg

Eddy Truitt, SVP SALES presso ChainBytes, presso la società di gestione degli sportelli automatici bitcoin, ha commentato l'uscita di moneta mondiale di Coinidol.com:

"Facebook non ha avuto problemi con i dollari pubblicitari dei primi utenti e ancora più piccoli progetti di crittografia, inclusa l'app crypto tipping che permetteva agli utenti di inviare crypto semplicemente taggando un utente per nome. Sanno come creare la propria stella della morte che sarà sconfitta da un semplice colpo alle bocche di scarico nella via dell'istruzione pubblica. Questo è un grande vantaggio per tutti gli utenti."  

Ci sono anche dubbi su come promuovere Facebook. Il team di Coinidol.com ha notato che Google ha ordinato la pubblicità del marchio Facebook su Coinidol.com e alcune altre importanti riviste di notizie di criptovalute e app mobili relative alla criptovaluta, nonostante il divieto di Facebook della maggior parte della pubblicità di criptovaluta.

Carl Mullan.jpeg

Carl Mullan, proprietario e consulente presso DCIA Inc. (Digital Currency Intelligence Authority) 

Washington, ha anche commentato su Coinidol.com:

"Credo che la nostra sofisticata comunità blockchain apparirà con i migliori prodotti crypto con qualsiasi cosa. Facebook ha da offrire e identificare senza sforzo la piattaforma digitale più avanzata. In altre parole, "Possiamo dirlo da Shinola, e le scarpe di Zuckerberg non brillano."

Nonostante lo scetticismo sul suo lancio, la Libra attira giganti di pagamento globali come Visa, Western Union, PayPal, MasterCard, per supportare l'innovazione. Hanno iniziato a investire fondi in questo progetto, circa $ 10 milioni sono già presenti nel consorzio, per aiutare a spingere il nuovo stablecoin GlobalCoin.

Quindi, Libra sarà in grado di spezzare le catene della burocrazia e della schiavitù moderna abbattendo l'Impero del Big Banking o finiremo per farci il lavaggio del cervello in Digital Cage, governata dalle persone a governare i nostri soldi e le nostre menti?

Puoi leggere questo articolo in inglese segui il link:  https://coinidol.com/facebook-libra-coin/