Come mettere al sicuro il proprio denaro nel 2019: la maggior parte degli exchange di criptovalute più insicuri

Feb 04, 2019 at 13:15 // News
Author
Coin Idol
Coinidol ha raccolto otto casi di fallimenti tra gli Exchange di criptovaluti mondiali nel 2018.

L'anno 2018 è stato un lungo e impegnativo avversario per la maggior parte degli exchange di criptovalute e del settore in generale. Come afferma il favoloso investitore, Warren Buffet, "la marea si mostrerà bagnata senza mutandine". Ogni volta che un exchange viene attaccato, il mercato crolla insieme a tutti gli asset crypto. Nel 2018, Coinidol ha raccolto otto casi di insuccessi tra gli Exchange mondiali.

Cobinhood, Taiwan   

L’exchange con sede a Taiwan Cobinhood è stato uno dei fallimenti più eclatanti dell'anno scorso. Nel 2017, l'azienda ha accumulato oltre $ 15 milioni durante l'Initial Coin Offering, incoraggiando e ridimensionando i potenziali investitori a creare una finanza libera dalle Commissioni e utilizzare frequentemente token nella sua attività.   

Gli investitori sono diventati vittime del classico schema pump & dump: inizialmente le quotazioni dei token sono state scosse artificialmente più di 40 volte e, successivamente, il prezzo è sceso di oltre 100 volte, e attualmente il costo non supera il 20% del totale Prezzo iniziale. L’exchange mostra un degrado totale e anche gli elenchi di quotazione di Cobinhood sono indicativi.   

Paxful, Stati Uniti   

I clienti del settore crypto arrabbiati per le notizie su Paxful come scam. Alcuni utenti dicono che Paxful pecca di hacker sotto copertura che rubano fondi dagli account degli utenti.   

BitGrail, Italia   

All'inizio dello scorso anno, L’exchange di criptovalute con sede in Italia, ha allertato la comunità del furto di 17 milioni di Ripple. Moltissime "transazioni non confermate" hanno causato una perdita totale di oltre $ 170 milioni. I token rubati delineavano un ampio rapporto tra l'intera quantità venduta all'interno del mercato Nano. Successivamente, BitGrail si dichiarò in bancarotta.   

Altre valute su BitGrail, non sono state influenzate affatto. Francesco Firano, proprietario di BitGrail, ritiene che l'evento sia avvenuto a causa di un errore nella tecnologia blockchain della valuta digitale stessa. In risposta, i rappresentanti Nano hanno condiviso la posizione secondo cui questo inaspettato furto è avvenuto a causa delle falle antecedentemente sconosciute sul sistema dell’exchange stesso.   

Coincheck, Giappone   

Nella primavera 2018, gli hacker hanno infettato i dispositivi, in particolare i computer (PC), dei lavoratori Coincheck con un virus dannoso, che ha permesso loro di perpetrare uno dei più grandi furti nel settore della crittografia. L'infezione ha portato al furto di NEM per un valore di oltre 548 milioni di dollari.   

Il virus penetrò nel sistema tramite un messaggio e-mail asettico, che fu aperto da uno degli operai di Coincheck. Successivamente, il broker in borsa è stato interrotto a cause dei suddetti motivi e per sbarazzarsi della violazione della sicurezza. Considerando la preponderanza delle valute digitali in Giappone, ci si aspettava di vedere oltre 260.000 investitori crypto diventare vittime di un furto di token.   

Bitcoin Platinum, Corea del sud   

Si presume che quest’exchange sia una truffa creata da un adolescente sudcoreano. L’exchange in questione afferma di possedere un hard fork di Bitcoin Core e questo ha portato molte controversie nel sistema. Quelli dietro Bitcoin Platinum hanno creato un clamore su un hard fork di BTC che non esiste per abbassare il prezzo di BTC.   

Bithumb & Coinrail, Corea del sud   

Nel giugno dello scorso anno, Bithumb con sede in Corea del Sud ha perso oltre $ 32 milioni di cryptovalute e l'indignazione ha causato una reazione significativa nei media. Di conseguenza, il sito è stato costretto a interrompere le operazioni e a tutti gli utenti interessati è stato promesso un risarcimento, come riportato da Coinidol.   

Inoltre, come riportato da Coinidol nel mese di giugno, Coinrail è stato hackerato, perdendo token di una serie di progetti come NPXS, Aston X, Tron e Dent per oltre 40 milioni di dollari. Tuttavia, l’exchange non ha rivelato di quanto vuole rimborsare le vittime della truffa.   

WEX, Russia / Cipro   

I problemi finanziari sono iniziati a luglio 2018. Un socio dell’exchange BTC-E WEX, con sede in Russia, ha condotto attività in più fasi per prelevare denaro dagli utenti. In seguito all'aumento del problema finanziario, è emerso un messaggio su diverse piattaforme che affermava che lo scambio WEX chiuderà molto presto.   

In realtà, il rapporto iniziale ha rivelato che "la situazione è sfuggita di controllo", che sembra essere la ragione principale per la chiusura dell’exchange. Il volume delle perdite degli utenti su BTC-E & WEX è stato approssimato per un totale di oltre $ 100 milioni.   

Secondo la Domain Name Commission (DNC) della Nuova Zelanda: 

"La Domain Name Commission ha sospeso i nomi di dominio per i falsi dati di registrazione in conformità con l'applicazione delle misure di convalida dei dati secondo la politica di .nz Principles and Responsibility. La Commissione vuole .nz essere un dominio sicuro, affidabile e protetto per i nomi di dominio supportati dal processo di convalida dei dati. "

Zaif, Giappone

Un altro exchange di criptovalute con sede in Giappone è stato vittima di hacker di valuta digitale, indipendentemente dal controllo regolamentare e dalle misure di alta sicurezza. L’exchange ha rifiutato di imparare dalla lezione insegnata a Coincheck, quindi pagando un prezzo pesante.

Gli hacker malintenzionati accedevano alle Crypto mantenute su un hot wallet di Zaif, un exchange gestito dal Tech Bureau di Osaka, e con successo trasferirono BTC, BCH, MONA per oltre 60 milioni di dollari prima che si scoprisse un insolito flusso di denaro dai portafogli e si interrompessero immediatamente le operazioni.

Si sostiene che circa 19,6 milioni di dollari di fondi rubati appartenessero a Zaif, e il resto agli utenti.

Puoi leggere questo articolo in inglese segui il link:  https://coinidol.com/save-money-crypto/

Show comments()