Decreto promuove blockchain e Smart Contract Adoption in Italia

Feb 22, 2019 at 10:35 // News
Author
Coin Idol
il Decreto Semplificazioni 2019 in Italia riconosce la blockchain e gli smart contracts come equivalenti ai contratti scritti.

La crescita dell'utilizzo della blockchain e dell'adozione intelligente di contratti in Italia è facilitata dalle modifiche apportate dal DL Semplificazioni 2019, che le riconosce equivalenti ai tradizionali contratti o documenti scritti.

L'Investopedia definisce i contratti intelligenti come:

"Contratti autoeseguibili con i termini dell'accordo tra compratore e venditore scritti direttamente nelle righe di codice. Il codice e gli accordi in esso contenuti esistono attraverso una rete distribuita e decentralizzata. I contratti intelligenti rendono le transazioni rintracciabili, trasparenti e irreversibili. "

Molte persone credono che blockchain sarà più importante di Internet. Ci sono molti progetti pilota, anche se con meno applicazioni in cui l'uso della blockchain ha causato un beneficio reale rispetto ad altre tecnologie.

La migrazione digitale a Blockchain

Nel tentativo di trarre un vantaggio latente dalla tecnologia blockchain e dal contratto intelligente, il Decreto Semplificazioni 2019 ha sviluppato una definizione di entrambe le innovazioni:

"Il requisito della forma scritta dopo l'identificazione informatica delle parti interessate, attraverso un processo avente i requisiti stabiliti dall'Agenzia digitale per l'Italia con linee guida da adottare entro novanta giorni dall'entrata in vigore della legge che ha convertito il presente decreto."

Dalla definizione di cui sopra, non tutti i contratti intelligenti soddisfano i requisiti del tipo scritto, ma tutti quelli che soddisfano i requisiti saranno dimostrati nei prossimi 3 mesi. Il Decreto Semplificazione 2019 è ora in funzione. Quindi la modifica di quest’ultimo è come se fosse un mezzo passo in avanti, causando diversi sospetti.

Impatto del Decreto Semplificazioni

Tuttavia, a differenza della Gran Bretagna, l'Italia usa ancora molta documentazione scritta quando stipula contratti bancari e finanziari. Quindi, il cambiamento determinerà un netto miglioramento nell'ordinamento italiano, specialmente nel periodo dell'intelligenza artificiale innovativa (AI), dell'internet degli cosei (IoT) e dell'apprendimento automatico.

Si prevede che l'Agenzia per l'Italia digitale non crei "pilastri" troppo severi che danneggerebbero il massiccio potenziale innovativo del cambiamento normativo.

L'Italia sarà la prima nazione sul pianeta terra a dare valore legale alle tecnologie blockchain e smart contract. Ciò significa che alcuni processi come la certificazione di un'opera protetta da copyright, la stipula di un contratto di affitto saranno resi più facili, come riportato da Coinidol. In generale, la semplificazione ha svolto un ruolo importante per accelerare queste tecnologie nascenti in Italia.

Puoi leggere questo articolo in inglese segui il link:  https://coinidol.com/decree-boosts-blockchain/

Show comments()