Coinbase lancia la carta di credito in criptovalute in Italia

Jun 19, 2019 at 09:37 // News
Author
Coin Idol
Alcuni dei principali problemi alla diffusione dei sistemi di pagamento basati su Bitcoin o qualsiasi altra criptovaluta, sono la volatilità del loro prezzo e la difficoltà di convertirli in valute legali come i dollari.

La piattaforma di scambio di criptovaluta  basata negli Stati Uniti, Coinbase, ha implementato la sua carta di credito in Italia, una carta Visa che un cliente può utilizzare per pagare nei negozi attingendo al suo portafoglio di valute digitali online.

Alcuni dei principali problemi alla diffusione dei sistemi di pagamento basati su Bitcoin o qualsiasi altra criptovaluta, sono la volatilità del loro prezzo e la difficoltà di convertirli in valute legali come i dollari. Coinbase sta cercando di risolvere questa sfida sviluppando una carta di credito Visa con la quale un detentore può pagare in qualsiasi punto di vendita (POS) e prelevare contanti utilizzando un portafoglio online.

La scheda può essere utilizzata virtualmente tramite un'applicazione dedicata disponibile per iPhone e dispositivi Android, oppure può anche essere fornita in una versione fisica contactless. Quando si utilizza l'app, prima di ogni pagamento o prelievo, un utente è in grado di scegliere quale criptovaluta convertire in valuta fiat, se i fondi detenuti online sono diffusi tra le varie cripto.   

Semplificare i pagamenti   

Tuttavia, i commercianti e i partner che gestiscono l'ATM non ricevono direttamente fondi in criptovalute: prima della transazione, l'exchange effettua una rapida conversione in euro o sterline e trasferisce il totale in valuta fiat, e per questo motivo i costi della carta sono ancora superiore a quelli di una normale carta di credito.   

Per convertire dalla criptovaluta alla valuta tradizionale, Coinbase detiene il 2,49% del valore della transazione. I pagamenti tramite POS in qualsiasi paese in cui è stata emessa la carta sono ancora gratuiti, mentre per i pagamenti transfrontalieri viene addebitato un costo pari allo 0,2% della transazione totale in paesi all'interno dello Spazio economico europeo o del 3% nelle nazioni da altri paesi parti del mondo. Attualmente, tutti i prelievi di contanti sono gratuiti fino a € 200 o £ 200, ma se supera questo importo, viene addebitata una tassa pari al 2% della transazione.   

La Coinbase Card è un'iniziativa innovativa che fornirà soluzioni e ottimizzerà le procedure di pagamento in valuta digitale e Bitcoin, tuttavia, questo non è nuovo per l'ecosistema di pagamento: opzioni per la privacy come CryptoPay, Uquid o Bitwala sono disponibili da un po 'di tempo . Una mescolanza con i circuiti tradizionali contribuirà ad agevolare e ampliare l'accesso a questi strumenti di pagamento, e non è in conflitto con i principi tradizionali della scena della moneta digitale, come apertura, autonomia e decentramento.

Puoi leggere questo articolo in inglese segui il link:  https://coinidol.com/coinbase-launches-cryptocurrency/