Blockchain per proteggere la legge sui brevetti e il diritto d'autore in Italia

Nov 08, 2019 at 08:54 // News
Author
Coin Idol
Blockchain Italia

Il governo italiano sta cercando di portare invenzioni legate alla Blockchain e alle tecnologie di contabilità distribuita (DLT) che sono principalmente software e riguardano sistemi volti a migliorare il funzionamento e l'affidabilità delle reti come sistemi di autenticazione e protocolli di comunicazione avanzati, l'efficienza dell'hardware che incorpora queste tecnologie come algoritmi.

Soluzioni computazionali per il risparmio energetico e la velocità computazionale, o applicazioni basate su Blockchain per altri tipi di utility, in particolare contratti intelligenti e sistemi di pagamento alternativi. Esistono anche soluzioni per la lotta alla contraffazione o la gestione delle licenze di proprietà intellettuale.

Tecnologie dirompenti al loro meglio

La crescita delle domande di brevetto relative alle tecnologie Blockchain, che sono aumentate globalmente da 624 famiglie nel 2016 a circa 16.500 famiglie nell'ottobre 2019, porta queste tecnologie al centro dell'attenzione.

Come a volte accade, le più recenti istituzioni legali trovano nelle tecnologie nuove e dirompenti la conferma della loro validità, mentre le istituzioni più consolidate, che si pensava abbiano superato ogni prova del tempo, si ritrovano improvvisamente in discussione.

La disciplina delle invenzioni di software, rivista molte volte, specialmente negli Stati Uniti sulla scia di Alice ed Enfish, mostra un certo favore verso la brevettabilità di molte invenzioni legate alla Blockchain, almeno in linea di principio, dato che l'effetto tecnico necessario per la brevettabilità delle invenzioni di software è spesso riconosciuta e, soprattutto in Italia e in Europa, la discussione tende a spostarsi sull'attività inventiva: certamente non è un nuovo requisito.

D'altra parte, la natura distribuita e interterritoriale delle reti Blockchain determina nuove domande riguardanti il ​​principio di territorialità dei diritti di proprietà intellettuale e le strategie di domanda di brevetto.

Proteggere le innovazioni

Anche la caratteristica principale delle invenzioni relative alla Blockchain, vale a dire il transito dei flussi di informazioni e la conseguente importanza della standardizzazione dei protocolli di comunicazione e autenticazione, trova nei principi stabiliti in materia di SEP e licenze FRAND una disciplina solida e già adatta almeno nella aspetti, per garantire un ragionevole equilibrio tra protezione dei brevetti e accesso al mercato.

Le iniziative dell'Organizzazione internazionale per la standardizzazione (ISO) sono già in corso dedicate alla Blockchain. Non da ultimo, l'impatto delle licenze open source, la base dei DLT, sul brevetto delle invenzioni di software derivati, sebbene non ampiamente discusso, non rivela particolari complicazioni.

Inoltre, poiché molte delle attuali applicazioni dei DLT potrebbero trovarsi in conflitto con i diritti fondamentali, come la protezione dei dati personali, o con le norme per proteggere l'ordine pubblico, anche il requisito di liceità dell'invenzione, a cui i manuali tradizionalmente dedicare alcune righe più di ogni altra cosa per completezza, può assumere una nuova importanza nella discussione sull'accesso alla protezione di questo tipo di invenzioni.

Show comments()