14 Banche Italiane Testano Blockchain Per Riconciliazioni interbancarie

Dec 20, 2018 at 00:00 // News
Author
Guest Author

L'Associazione Bancaria Italiana (ABI) ha lanciato ufficialmente un pilota Blockchain per effettuare un test sulla tecnologia per le riconciliazioni interbancarie. ABI Lab, il laboratorio tecnologico del consorzio, condurrà il test, e 14 banche locali saranno inizialmente coinvolte in questo processo. L'intero gruppo sfrutterà la piattaforma Corda sviluppata da R3.

L'Associazione Bancaria Italiana (ABI) ha lanciato ufficialmente un pilota Blockchain per effettuare un test sulla tecnologia per le riconciliazioni interbancarie. ABI Lab, il laboratorio tecnologico del consorzio, condurrà il test, e 14 banche locali saranno inizialmente coinvolte in questo processo. L'intero gruppo sfrutterà la piattaforma Corda sviluppata da R3.

Le banche impiegheranno la tecnologia DLT (Distributed Ledger Technology) per la riconciliazione durante il pilot blockchain e questo processo aiuterà a verificare se due banche hanno due account corrispondenti sincronizzati.

Le istituzioni finanziarie sfrutteranno ulteriormente la tecnologia Blockchain per dimostrare alcuni elementi quali la mancanza di un approccio standard e un protocollo di comunicazioni unificato, il tempo necessario per determinare le transazioni che non corrispondono e la visibilità delle transazioni tra banche.

Se tutto andrà bene, la tecnologia consentirà alle banche di creare canali bilaterali che aiuteranno nello scambio di dati tramite Smart Contracts.

L'ABI è attualmente lavoro sull'applicazione con NTT Data e collabora con SIA, la startup dietro a Siacoin per il network e le procedure di verifica.

Lo scorso anno SIA ha dichiarato che stava progettando seriamente di avviare un'infrastruttura da 600 nodi per l’utilizzo da parte di diversi clienti come governi, banche e istituzioni aziendali in modo da poter facilmente connettere l'app blockchain sviluppata da R3 con il loro sistema.

Dopo la prima fase del progetto, il progetto pilota sarà ulteriormente esteso in modo tale da includere più banche. Attualmente ci sono solo 14 grandi banche che partecipano al progetto pilota che comprendono Ubi, Intesa Sanpaolo, Nexi Banca, Banca Mediolanum, Gruppo BNL BNP Paribas, Banca Monte dei Paschi di Siena, Banca Popolare di Sondrio, Banca Sella, Credito Emiliano, Banco BPM, CheBanca! - Gruppo Mediobanca, Credit Agricole (già membro del consorzio RippleNet), Creditori Valtellinese e Iccrea Banca.

Citibank e Credit Agricole hanno acquistato partecipazioni in SETL, una startup blockchain con base a Londra che fornisce una piattaforma di pagamenti e insediamenti nel mese di febbraio di quest'anno. Dopo un mese, il gruppo bancario francese ha rivelato che alcune delle sue entità stavano analizzando la blockchain di Ripple per i trasferimenti di denaro.

Puoi leggere questo articolo in inglese segui il link - https://coinidol.com/italian-banks-test-blockchain-tech/


Show comments()